Cinzia De Vendictis
si laurea a Roma in Medicina e Chirurgia con il massimo dei voti, la lode e la pubblicazione della tesi. Durante il corso di laurea entra nello staff del professor Sergio Stipa, collaborando a numerose pubblicazioni.
Sempre a Roma si specializza in Anestesia e Rianimazione, professione che tuttora esercita con competenza e dedizione. Di quel periodo conserva un ricordo affettuoso per il prof. Vincenzo Borzomati, suo maestro e grande amico prematuramente scomparso.
Consegue l'idoneità a Primario e, negli anni successivi, con grande soddisfazione insegna Anatomia nella stessa scuola che l'ha vista specializzarsi.

Numerose le partecipazioni a Congressi in tutta Europa e le pubblicazioni. Anche nel campo del sociale Cinzia De Vendictis è presente con fatti concreti. Nel 1993 fonda l'associazione "Eugenio Guidi" che si occupa di incrementare gli studi di medicina iperbarica e che, nel ricordo dell'amico scomparso in mare, fa dono all'isola d'Elba di una camera iperbarica.

Dal 2002 al 2004 presiede la sezione "Ephemeris" dell'Associazione Italiana Donne Medico, per cui organizza una serie di eventi congressuali. Dal 2007 fa parte del direttivo dell'Associazione Amici per il Mare.
Negli anni allarga i suoi orizzonti professionali verso le discipline "cosiddette alternative" e si specializza in Omotossicologia, in Omeopatia e in Nutrizione Biologica.

La convinzione che l'attività più profondamente etica per il medico sia quella di perseguire il benessere invece di inseguire le malattie mano mano che si presentano la porta a fondare, nel 2003, l'AISIC di cui viene nominata Presidente.

Cinzia De Vendictis vive e lavora a Roma.